DOMUNI UNIVERSITAS

Comprendersi

La preghiera contemplativa

La preghiera contemplativa 01 Agosto 2018

 

 

Non è difficile rivolgersi al Signore con una preghiera di domanda.

Ognuno ha il suo modo, ma tutti hanno lo stesso schema: io ho bisogno di essere aiutato ! È diverso invece per la contemplazione.

Non chiediamo nulla ma vogliamo entrare in contatto con Lui.

Vorremmo entrare nel suo mondo, non per sfuggire al nostro ma per comprendere che esso non è l’unico. Per questo abbiamo bisogno di pace e silenzio. Abbiamo bisogno di una atmosfera che non sia soffocante ma che lasci libero il nostro spirito per entrare in noi stessi e cercare, con estrema tranquillità, di cogliere il terreno delle nostre radici.

La riva di un lago poco frequentato,

una foresta come quella di Camaldoli, il coro ampio e chiaro come quello di S. Domenico a Bologna. Oppure anche la nostra chiesa parrocchiale, quando non c’è quasi nessuno e noi siamo seduti negli ultimi banchi.

«Eccomi, Signore ! » possiamo dire come il giovane Samuele. Ed il Signore ci visiterà.



« Più recente il più vecchio »