DOMUNI UNIVERSITAS

Comprendersi

La persecuzione dei cristiani

La persecuzione dei cristiani 25 Aprile 2019

 

Le centinaio di morti e feriti nell'attentato a chiese e hotel in Sri Lanka il giorno di Pasqua, non possono essere archiviati insieme alle infinite altre stragi.

A noi cristiani d'Occidente il martirio suscita solo ricordi dei primi secoli, oppure di regimi totalitari del passato prossimo. Dei ricordi, insomma.

Invece questi nuovi martiri sono di oggi, e molto probabilmente ne avremo anche domani. Possiamo fare qualche cosa per loro, evitare che si moltiplichino ?

L'aggressività, particolarmente di gruppo, è congenita nella nostra specie, ma spetta proprio alla razionalità umana, e alla moralità correlata, indirizzarla e canalizzarla.

In Europa ci siamo riusciti, grosso modo, dopo la seconda guerra mondiale, ma solo in casa nostra. Quante armi abbiamo esportato, quanti investimenti rapaci e predatori abbiamo fatto a livello globale, quanta difesa contro l'immigrazione non utile a noi abbiamo sviluppato !

L'antidoto alla aggressione è la pace, e la pace non la si ottiene se non con la giustizia.

Fino a che i Paesi del benessere proseguiranno sulla via del solo proprio benessere, sarà impossibile rendere il mondo più giusto. Ed i martiri, religiosi o occasionali, continueranno a riempire le cronache.



« Più recente il più vecchio »