DOMUNI UNIVERSITAS

Comprendersi

Irrilevanza sociale dei cattolici in Italia

Irrilevanza sociale dei cattolici in Italia 30 Aprile 2018

Marco Garzonio, sul Corriere della Sera del 29 aprile 2018, coglie nel segno

« L’eco di Bergoglio sui media è inversamente proporzionale alla presa effettiva sulla catena istituzionale e pastorale, sull’ingaggio di vescovi, parroci e fedeli. L’effetto è uno scollamento tra Magistero e comportamenti individuali e di indirizzo politico-sociale. Due esempi. La Settimana Sociale dei Cattolici di ottobre a Cagliari aveva lanciato proposte su dei temi al centro della contesa politica e fonti di rabbia diffusa, quali precariato e patto generazionale; l’intento era che i delegati avviassero nelle Diocesi una riflessione condivisa. Ma la mobilitazione capillare non c’è stata, base e Chiese locali non si sono animate. Secondo esempio. Elezioni alla Regione Lombardia. La Lega ha vinto, non si sa se grazie anche ai simboli religiosi esibiti da Salvini a Milano. E su 450 mila voti al centro sinistra i tre candidati espressione del mondo cattolico hanno avuto 15 mila preferenze: il 3 per cento.»

val all'articolo



« Più recente il più vecchio »